Le migliori app del 2018 

Le migliori app del 2018 

In un mondo dove l’egemonia firmata smartphone e tablet sembra non avere rivali, lo sviluppo di nuovi software tesi a migliorare il nostro intrattenimento (e perché no la qualità stessa dei nostri dispositivi) si rincorre sempre di più senza una vera e propria tregua. 

Nei momenti ‘morti’ di una giornata, tutti noi, abbiamo la forse malsana abitudine di prendere in mano il nostro smartphone e aprire lo store alla ricerca di una nuova applicazione capace di intrattenerci e divertirci. 

Prima però di passare ad un’analisi più analitica di quelle che sono state le applicazioni con maggiore successo di tutto il 2018 vi invitiamo a fare una visita su areasoftware se cercate qualcuno veramente abile nella creazione di software a Roma.  

App dal sapore social 

Ormai il termine social è praticamente il connubio perfetto delle parole dispositivo e connessione internet. Avendo un cellulare o un tablet tra le mani è impossibile non entrare in contatto con il mondo ‘social’. Ecco, quindi, le applicazioni più famose: 

  • Facebook: è forse una delle principali piattaforme social che permette agli utenti, previa registrazione, di condividere stati, pubblicare fotografie, video e quant’altro. Importantissima anche la possibilità di ricercare persone ‘perse’ di vista; 

  • Instagram: è il social degli ultimi anni. A differenza di quello precedente permette solo il caricamento di foto e video; 

  • Twitter: social che ha anche un retrogusto professionale. Sono ormai tantissime le aziende, società e perché no anche privati che usufruiscono di Twitter per dare notizie al mondo in anteprima. Anche con crismi di ufficialità.  

  • Telegram: questo piuttosto essere un vero e proprio social è una variante di WhatsApp leggermente più evoluta infatti permette, previa ricerca, di entrare in gruppi differenti ognuno di essi con temi diversi. 

App per la manutenzione 

Avere un dispositivo tra le mani però non significa solo ed esclusivamente svago, social e divertimento. Ovviamente bisogna averne cura e non solo dal punto di vista ‘estetico’. A livello di software, infatti, la mal curanza può portare ad un rallentamento fastidioso (e altresì nocivo) del dispositivo stesso.  

Esistono diverse applicazioni, infatti, che nascono per la protezione del dispositivo stesso. Basti pensare agli antivirus (alcuni a pagamento, altri no) che combattono le minacce del web oppure agli anti spyware e malware.  
Doveroso, infine, citare i programmi che nascono per la chiusura delle applicazioni in background del dispositivo. Programmi come Ccleaner, infatti, hanno il compito di ridurre il carico di applicazioni lavorate dalla nostra RAM con conseguente miglioramento delle prestazioni del dispositivo stesso.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi