Cosa occorre fare prima di un trasloco

Quando arriva il momento di lasciare casa prima di un trasloco si vive la fase della confusione, non si sa proprio da dove iniziare, si entra nel panico. Per questo può essere d’aiuto una lista di cose fondamentali, dalle quali partire per non sbagliare e non trascurare dettagli importanti.

Smontare, spostare, rimontare, buttare, inscatolare il lavoro è davvero lungo soprattutto se e quando si decide di fare tutto da soli senza chiedere aiuto a nessuno. La prima cosa da fare è dare il preavviso al proprietario della vecchia casa o dell’ufficio. Poi disdire contratti di acqua, luce e gas, fare le volture e cambiare intestazione di gas ed energia elettrica, poi trasferire la linea telefonica ed internet da qualsiasi operatore al nuovo indirizzo.

Chiedere aiuto ad una ditta di traslochi

Chi pensa di avere troppo lavoro da fare e di non riuscire da solo può chiedere aiuto ad un amico oppure affidarsi ad una ditta di del settore come Traslochi a Napoli di Vincenzo Matarazzo.

Queste ditte offrono servizi a 360° capaci di soddisfare le esigenze dei propri clienti, danno servizi di smontaggio e montaggio mobili, mettendo a disposizione i propri mezzi per i traslochi di case, uffici, locali commerciali, cantine, e qualsiasi altro immobile.

Quanto costa

Dopo il sopralluogo la ditta è in grado di fare un preventivo inserendo tutti i servizi offerti al cliente. Solitamente i prezzi sono bassi ma variano di città in città e da servizio a servizio.

A questi si può aggiungere il deposito della ditta, presso il quale si possono lasciare mobili o scatoli per un tempo prestabilito necessario a sistemare senza creare caos.

Chi vuole cercare di risparmiare può anche scegliere di affidare loro soltanto i mobili più delicati e trasportare da sé tutti gli altri con un proprio mezzo.

Catalogare, inscatolare e selezionare ciò che serve davvero

Ad ogni modo è importante catalogare ciò che si deve portare via necessariamente, ciò che si può buttare, ciò che ha poco valore. Prima di iniziare il trasloco bisogna essere sicuri dello stile che avrà il nuovo ufficio o la nuova casa per avere le idee chiare su cosa portarsi dietro.

Se ci dovessero essere bicchieri e oggetti fragili conviene incartarli usando della carta da imballaggio e chiuderli in scatoloni con l'indicazione fragile per accertarsi che gli operai facciano con cautela.

I mobili che contengono vestiti, intimo e tutto ciò che può essere trasportato direttamente al loro interno vanno sigillati con lo scotch per evitare che si aprano durante il trasporto. Infine prima di andare via è consigliabile dare un'ultima occhiata per evitare di dimenticare qualcosa.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi