Trasmissione digitale: caratteristiche, vantaggi e svantaggi

La trasmissione digitale è un sistema di telecomunicazioni in cui il segnale da trasmettere è rappresentato come un flusso di numeri discreti, e alcuni o tutti questi numeri differiscono solo di un (o forse due) bit dal valore del segnale corrispondente inviato.

Tipi di trasmissione digitale

La trasmissione di dati sincrona è la trasmissione di dati in cui un segnale di clock è usato per controllare la tempistica della trasmissione dei dati. Nella trasmissione sincrona di dati, il segnale d'orologio è controllato da un trasmettitore e usato per mantenere sincronizzate entrambe le estremità di un canale di comunicazione. Il segnale di clock è trasmesso tramite un filo separato o come parte di un segnale digitale.

La comunicazione seriale asincrona, conosciuta anche come trasmissione start-stop, è il metodo di trasmissione seriale dei dati in cui il dispositivo trasmittente indica quando un nuovo byte di dati deve essere trasferito. Asincrona implica che ogni singolo carattere può essere inviato in qualsiasi momento. Non ci sono requisiti di tempistica rigorosi per la comunicazione seriale asincrona; tuttavia, ci sono alcune condizioni che devono essere soddisfatte perché avvenga in modo efficiente.

I tipi di trasmissione si distinguono per il modo di trasmissione, cioè dal punto di vista di quanti dati possono essere trasmessi allo stesso tempo.

In generale, è possibile distinguere tra:

  • simplex, se c'è un solo flusso di dati;

  • duplex, se ci sono due flussi di dati;

  • multiplex, se ci sono più di due flussi di dati.

Trasmissione analogica vs. digitale

La trasmissione analogica trasmette voce, dati, immagini, segnali o informazioni video utilizzando un segnale informativo che varia continuamente; la trasmissione digitale trasferisce i dati su un mezzo di trasmissione in modo discreto.

I segnali analogici sono trasmessi come impulsi elettrici di frequenza o ampiezza variabile che vengono aggiunti a onde portanti di una data frequenza. Il ricevitore rileva le variazioni di ampiezza e di frequenza del segnale ricevuto e ricrea l'informazione originale.

I segnali digitali sono trasmessi come sequenze di impulsi generati da dispositivi come interruttori o transistor. Questi impulsi possono essere usati per rappresentare bit (cifre binarie) in codici di trasmissione digitale come il BPSK (binary phase-shift keying) o il NRZ (non-return to zero).

Vantaggi della trasmissione digitale

Nel campo della televisione digitale, si parla spesso del digitale terrestre e dei suoi vantaggi rispetto alla trasmissione analogica. La prima differenza sta nell'economia delle frequenze. Dato che ogni canale televisivo occupa una banda di frequenza (per esempio, il canale 5 occupa 624-630 MHz), più frequenze sono disponibili, maggiore è il numero di canali televisivi che possono essere trasmessi su un'antenna. La trasmissione analogica è stata inizialmente concepita per la trasmissione di un solo canale televisivo alla volta, quindi per anni ci sono stati solo 4-6 canali in circolazione.

Quali sono dunque i vantaggi del Digitale Terrestre? Il miglioramento della frequenza di un singolo canale televisivo permette di trasmettere almeno quattro canali digitali invece di uno solo analogico. Il digitale terrestre, proprio perché sfrutta il 100% della banda di trasmissione disponibile, introduce nuovi standard per la ricezione di nuovi servizi interattivi. Una sorta di mini-computer a disposizione per rimanere aggiornati con le ultime notizie, informazioni sulla programmazione o veri e propri servizi di utilità sociale.

Quale videocamera devo comprare per iniziare?

Innanzitutto seguite il trend di mercato e cercate di fare una scelta misurata. La regola principale dovrebbe essere: “comprare il modello che precede l’ultima chiacchieratissima uscita”.

Questo per due ordini di motivi: il primo è semplice, non bisogna mai acquistare un prodotto che non è stato ampiamente testato, con firmware aggiornato e considerato dai professionisti (e dalle community di entusiasti) un prodotto su cui fare affidamento; il secondo motivo consiste essenzialmente nel prezzo, poiché le regole del marketing impongono una spinta maggiore sui nuovi modelli che offrono piccoli upgrade (spesso non necessari nell’uso quotidiano) e richiedono un prezzo maggiore sul mercato per soddisfare il ROI (ritorno economico sugli investimenti).

Per questo motivo è necessario speculare sull’acquisto della prima videocamera e non seguire necessariamente l’unboxing dello Youtuber che consiglia un prodotto non ancora uscito sul mercato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi